Arte e cultura

Arte e Cultura

Il turismo in Costiera

Le vie dello spirito hanno tracciato itinerari secolari percorsi ininterrottamente dai pellegrini abruzzesi e forestieri.

La forza del territorio Vastese sta soprattutto nel misurato equilibrio tra la natura, che ancora domina il paesaggio, e la presenza stratificata dell’uomo, tanto da presentarsi al viaggiatore come vero e proprio museo diffuso, “mostra permanente all’aperto”. Ciascuna tipologia di monumenti, siano essi castelli o antichi borghi, chiese o monasteri, risulta non solo numerosa, varia e ben conservata, ma soprattutto ancora diffusamente inserita nel contesto in cui ebbe origine. Così vediamo: la chiesa campestre e il suo tratturo, il castello dominante e il territorio che controlla, la torre di guardia e il suo valico, il palazzo feudale e il suo borgo, e così via, in un gioco di lettura integrata del paesaggio di sconcertante quanto spettacolare evidenza. È dunque il Medioevo il periodo di “formazione” dell’Abruzzo giunto sino a noi.