BOSCO MONTAGNA E CARUNCHINO Carunchio

L’area dei cosiddetti Monti Frentani, che comprende Bosco Montagna e Bosco Carunchino, offre laddove si stagliano le vette più alte un panorama solitario e solenne, con formazioni boscose molto articolate al loro interno, di elevatissima suggestione e valore biologico.
Si tratta essenzialmente di cerrete ad alto fusto che sulle cime più alte si evolvono in faggeta, facilmente percorribili, a piedi o a cavallo, lungo le numerose stradine forestali esistenti. Il sito, prevalentemente forestale, ospita qua e là radure ricche di orchidee. Scendendo di quota predominano i boschi di roverella, da sempre meta di visitatori in cerca di tartufi e porcini. Numerosi sono gli uccelli legati agli ambienti boschivi, quasi tutte specie di piccole dimensioni, tra questi: la cince, il fringuello, il raro picchio nero e l’averla piccola. La copertura vegetazionale e le diverse nicchie offrono siti ideali per la nidificazione e la caccia di numerose specie di rapaci, come lo sparviere, la poiana, il gheppio e specie più rare come il nibbio bruno. I mammiferi sono rappresentati dai più nobili: lupo, capriolo, cervo, cinghiale, puzzola, martora, tasso e il raro gatto selvatico. Grazie alla ricchezza di acque superficiali, tra gli anfibi, si segnala la presenza della Salamandrina terdigitata.

Meteo