MUSEO DELL’ABBAZIA San Salvo

Su Piazza San Vitale, dominata dall’imponente sagoma della chiesa di San Giuseppe, si trova il nuovo Museo dell’Abbazia, che raccoglie i reperti archeologici e i documenti relativi alle presenze benedettine tra i fiumi Trigno ed Osento, con particolare attenzione alle testimonianze che riguardano l’Abbazia cistercense dei Santi Vito e Salvo. In questo centro di documentazione museale si possono approfondire attraverso un allestimento didattico i seguenti temi: i monaci, i conversi, l’alimentazione, le stoviglie, le preghiere, il lavoro, il canto, le medicine, gli insediamenti, l’arte e l’architettura. In un altro ambiente è esposta la mostra storico-documentaria “Presenze paleocristiane e monastiche tra Trigno e Osento” ed è possibile ammirare una copia del Chronicon Casauriense (l’originale è conservato nella Biblioteca Nazionale di Parigi). Di fronte al Museo è possibile visitare anche l’Isola archeologica del Chiostro, con i resti del chiostro dell’abbazia e di una domus romana. Nel centro del chiostro si trovava un pozzo del quale rimane oggi solo la piattaforma di calcestruzzo. Della domus romana resta invece una vasca per la raccolta delle acque piovane (detta in latino impluvium) che si trovava al centro dell’atrio.

Giorni e orari di apertura:

Da gennaio a giugno e da settembre a dicembre: tutti i sabato dalle 17.00 alle 20.00; luglio e agosto: tutti i giovedì e le domeniche dalle 20.00 alle 23.00; negli altri orari su prenotazione

Biglietto di ingresso:

€ 3,00 (18-65 anni)

Informazioni:

Tel: 389/1812311

E-mail: csaparsifal@libero.it

Guarda il video

 

Meteo