TORREBRUNA

Altitudine: 845 m s.l.m.
Abitanti: 980
Telefono: 0873/952131
Municipio: C.so Piano Della Madonna, 6

Notizie Storiche

TORREBRUNA

L’abitato si arrampica sulla sommità di una collina con le sue caratteristiche abitazioni in pietra disposte a cerchi concentrici digradanti verso il basso. L’attuale insediamento è da far risalire all’Alto Medioevo. Nel XIII sec. Torrebruna fu feudo di Odorisio di Sinibaldo e nel XIV sec. dei Caracciolo, poi dei d’Avalos. Nel borgo si incontrano varie tracce delle mura e delle porte dell’antica cinta fortificata. Spicca in posizione centrale nella parte più elevata del borgo antico la Chiesa parrocchiale della Trasfigurazione che al suo interno conserva notevoli opere d’arte, come un busto in legno raffigurante San Placido della scuola napoletana del ‘700, una statua della Madonna delle Grazie, scolpita della seconda metà del ‘700, tele del pittore abruzzese Francesco De Benedictis, e un notevole organo del XVIII secolo.

Ricco di suggestioni di altri tempi è il borgo fortificato di Guardiabruna, arroccato su un ripido rilievo dove il Palazzo Baronale Piccirilli domina da uno sperone di roccia a strapiombo il nucleo più antico del villaggio. Il bosco di cerri, faggi e castagni che ricopre la Montagna di Torrebruna offe la possibilità di fare escursioni e passeggiate, occasione di raccolta di funghi e tartufi. Dal 1996, a Torrebruna si celebra ad agosto il “Tartufo Re”, una grande sagra che offre, oltre ai migliori piatti a base di tartufo, approfondimenti e riflessioni su questo prezioso prodotto alimentare.

Meteo

Dove siamo

Sai già dove andare?

Scopri le offerte

Galleria Fotografica